“Mascherina”

di Patrizia Zoni

Vite sospese: la mascherina.

Ciao mi presento.
Sono la mascherina.
Sono una star.
O perlomeno lo sono diventata da un po’ di tempo a questa parte.
Sono la star della fiction VITE SOSPESE.
Non la conoscete? Non la avete mai vista su nessun canale televisivo. Certo. Perché questa è una fiction di vita reale, nella vita reale.
Sono diventata una star mio malgrado.
Abituata ad ambienti silenziosi, sterili, non avrei certo mai pensato di diventare, in breve tempo, indispensabile. Non si può fare più nulla senza di me. Sono nella borsa, nelle tasche, nelle auto di tutti noi e, soprattutto, non mi dovete scordare mai. Per me abituata a ben altri ambienti, tutto questa pubblicità, questa notorietà è stata, come dire, abbastanza destabilizzante. Sono passata da essere utile in alcuni casi, ad essere praticamente indispensabile per la vita quotidiana. Certo non firmo autografi, non sfilo sul red carpet (se non accompagnata direi) e non rilascio interviste (se non per bocca di qualcun altro), ma vi accompagno in ogni momento. Vi aiuto a fare la spesa, passeggio con voi, vengo in bicicletta, andiamo insieme in qualunque posto vogliate andare: insomma sono la tua ombra.
Sono il tuo alter ego.
E adesso mi sto sbizzarrendo e spesso sono anche colorata: mi disegnano labbra, facce… insomma sono glamour e, a volte, faccio anche pandant con il vostro abbigliamento. Modulo la vostra voce e faccio risaltare i vostri occhi (ma non sono un mascara), ma soprattutto vi proteggo, vi do sicurezza.
Sono la vostra migliore amica e me ne vanto.
E quando la fiction finirà (e speriamo presto) e le vostre vite sospese torneranno ad essere vite vissute, io ritornerò nei miei luoghi di appartenenza senza essere dispiaciuta. Il viaggio, che abbiamo fatto insieme, resterà nelle pieghe della mia stoffa e i vostri sorrisi, che io ho spesso celato, mi riscalderanno le fibre.
E, se rimarrò nella vostra borsa, e un giorno ritrovandomi, ripenserete alle vostre vite sospese, mi basterà un piccolo sorriso non celato, perché vorrà dire che finalmente ce l’abbiamo fatta.

***

Se vuoi leggere altri componimenti relativi a questa Silloge, clicca sul link: #AppuntiDiViaggio

Mascherina – Patrizia Zoni – Lettera32 Il Blog
“Mascherina”

2 pensieri su ““Mascherina”

  • Aprile 28, 2021 alle 4:23 pm
    Permalink

    La mascherina è quella cosa che ci aiuta a restare in forma e fare allenamento. “In che senso? “direte voi: Provate ad uscire dimenticandola a casa, in pochi secondi, con un scatto felino, percorrerete 10 km in 5 minuti.

    Rispondi
  • Aprile 28, 2021 alle 4:27 pm
    Permalink

    Nel 2020 ci siamo trasformati in supereroi perché solo loro indossano le mascherine.
    (Ci stiamo attrezzando per il mantello e la calzamaglia)

    Rispondi

Rispondi a Andreina Moretti Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: