“Opere Fuori Concorso”

#RaccontiDiNATALE – Concorso Letterario

“Piccoli Autori Scrivono”

“Opere Fuori Concorso” – Classe IV A Scuola Frascati – #RaccontiDiNATALE Lettera32 Il Blog

Un Natale diverso da tutti.
Quest’anno per Natale
vorrei ci fosse meno “male”;
vorrei più gioia e serenità
meno rabbia e più libertà!

L’albero lo metterei in piazza
ma non come al solito, altrimenti imbarazza!
Lo farei enorme e pieno di bustine
per metterci dentro le nostre mascherine;
lo addobberei con guanti e flaconi disinfettanti
per farli avere a chiunque: a tutti quanti.
Lo riempirei di pacchetti lucenti
con tanti consigli ai nostri comportamenti.

Lo riempirei di stelle filanti
con cuori abbaglianti
e palle luminose
con frasi poco dispettose
più che altro affettuose…

Lo terrei lì fermo e imponente
perché lo veda passando, tutta la gente!
Non lo leverei il sei di gennaio
lo lascerei per anni, piu’ di un migliaio
perché ognuno possa riflettere in ogni momento
sia quando è colto da una sorta di abbacchiamento
che quando ha voglia di un grande abbracciamento!

Il periodo è difficile, molto duro
ma se ci pensi bene, te lo assicuro
è un momento di profonda riflessione
non commiserazione ma, semmai, commozione
che ci porterà alla fine del percorso
a ritrovarci con un lauto rimborso:
le tasche piene di speranza
ed il cuore senza una goccia di ignoranza.

E’ Natale anche con il Corona
una parola che quasi impressiona…
Tendiamoci la mano anche in questo momento
ritroveremo quel pochino di appagamento..
Buon Natale a tutti quanti:
con o senza i guanti!

Classe IV^ A Scuola SS. Sacramento
Via del Quarticciolo di Vermicino, 5
00044 Vermicino di Frascati (Roma)

Si ringrazia la maestra Marina Del Prete.

***

“Opere Fuori Concorso” – Italobartolomeo Fucile – #RaccontiDiNATALE Lettera32 Il Blog

“BABBO NATALE E LA MAGIA DEI REGALI.”

Un bel giorno, mentre Babbo Natale, stava preparando le sue renne e la slitta per la distribuzione dei regali per la vigilia di Natale, la sua tranquillità viene disturbata da un elfo di nome: Combina Guai, che ruppe trenta regali in una sola volta. Allora Babbo Natale gli disse: “Che hai combinato questa volta, Combina Guai? Non ti posso lasciare da solo un attimo!”
L’Elfo rispose: “Mi è caduto un libro magico e, per recuperarlo, ho rotto i regali.”
Babbo Natale gli ricordò che mancavano soltanto due giorni alla vigilia di Natale.
L’Elfo, per discolparsi, gli disse: “Scusami tanto, non l’ho fatto apposta.”
Allora Babbo Natale rispose: “Sono sicuro di ciò, ma stai compromettendo il Natale.”
L’Elfo rispose: “Perdonami, ma, ora, come possiamo recuperare il danno fatto da me?”
E Babbo Natale rispose: “Oh oh oh, Combina Guai, oh oh oh Combina Guai, ti ricordo il mio detto <<Niente è impossibile, se ci credi!>>”
Passò un giorno e Combina Guai con gli altri elfi riuscirono a ricostruire 5 regali, i
più difficili.
Il giorno seguente l’Elfo disse a Babbo Natale, svegliandolo: “Babbo Natale siamo riusciti a rifabbricare solo 5 regali!” e lui rispose: “Solo 5? …spero che siano i più difficili?”
“Esatto!” rispose Combina Guai. Durante la giornata, con l’aiuto di Babbo Natale, ne fecero altri 11. La mattina della vigilia di Natale, ne mancavano soltanto 14. Ma non erano ancora sufficienti. Babbo Natale disse: “Niente è impossibile! Fatemi andare nella mia stanza magica.” Dopo qualche minuto, ritornato dagli elfi, Babbo Natale, gli portò i 14 regali mancanti. Alla vista di ciò, gli elfi, esclamarono tutti in coro: “Ohhhhhh, come ci sei riuscito?” e Babbo Natale rispose: “Grazie alla mia polvere magica, ho potuto riparare il danno da te causato.” Ma come pegno Babbo Natale replicò: “Caro Combina Guai devi essere tu a caricare tutti i regali sulla slitta il più in fretta possibile.” Dopo pochi minuti, Babbo Natale, salì sulla slitta, e portò i regali ai bambini sparsi nel mondo. Ma, arrivato a destinazione, si accorse della mancanza di un regalo, così senza perdere altro tempo, chiamò Combina Guai.

Drin… Drin… Drin…

“Pronto? Pronto? Combina guai?” L’Elfo rispose: “Sì, sì sono io Babbo Natale.” “Portami il regalo che è rimasto sull’uscio della stalla!” Con la magia di Babbo Natale, l’Elfo si trovò, all’istante, sulla slitta, dove erano riposti gli altri regali. Da quel giorno l’Elfo Combina Guai rigò dritto senza più fare danni e vissero felici con lo spirito del Natale.

Italobartolomeo Fucile – 9 Anni
Messina

***

Torna alla Silloge #RaccontiDiNATALE Ed. 2020 per leggere altre opere ed altri autori.

Opere Fuori Concorso – Piccoli Autori Scrivono – Lettera32 Il Blog
“Opere Fuori Concorso”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: