“Carezza”

Acrostico di Cinzia Proietti

Chiudo gli occhi, sognanti,
Ascolto la tenue carezza
Respirare al mio fianco,
Esplorare l’oblio della mia anima,
Zitta, inabissarsi nelle anse del mio cuore
Zitta, senza celar sospiri,
Abbracciare il mio vibrante amore.

Capovolgo la clessidra del tempo,
Attendo ancora trepidante la tua mano a
Riscaldare il vuoto delle tue assenze.
Estasiarmi di infinite carezze che
Zelanti colmano l’aria di primavera con profumo di
Zagare e infinite notti di miele
Al chiarore di una furtiva luna, che da me ti rapirà.

***

Torna alla Silloge #IlVoltoDellaClessidra per leggere altre opere ed altri autori.

#IlVoltoDellaClessidra – Cinzia Proietti – Lettera32 Il Blog
“Carezza”

2 pensieri su ““Carezza”

  • Luglio 18, 2021 alle 7:30 am
    Permalink

    Le poesie di Cinzia nascono dal suo grande cuore, dalla sua sensibilità, dal suo profondo amore per la famiglia, per la vita, per il mondo. I suoi versi giungono proprio come una Carezza alla nostra anima.

    Rispondi
  • Luglio 18, 2021 alle 7:36 am
    Permalink

    “Carezza” questo è il gesto che arriva direttamente al cuore di chi la conosce e la ama. Le sue poesie sbocciano dentro di lei, fioriscono davanti ai nostri occhi e ci regalano l’intenso profumo d’affetto.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: