Esercizio di scrittura #25 – Tema SAN VALENTINO

Scrivere un breve racconto partendo da un paradosso. Elementi da utilizzare: personaggio lui “VALENTINO”, personaggio lei “SAN”, ambiente circostante sulla “LUNA”, oggetto “GIOSTRA”.

Proponiamo un esercizio di scrittura creativa molto particolare. Partendo da un paradosso, dovrete creare un breve racconto con una trama assurda ma… che funziona! Quello che vi serve? Uscire fuori dai vostri schemi mentali abituali. Navigare nel mare aperto della fantasia, dove tutto è possibile e realizzabile…

Che sfida ragazzi!!!

👉 Elementi da utilizzare in questo esercizio:

  • I personaggi: lui “VALENTINO“, lei “SAN””.;
  • Ambiente circostante: sulla “LUNA”;
  • Oggetto: “GIOSTRA”.

Create una trama assurda, divertitevi ad andare fuori dagli schemi… utilizzate creatività ed immaginazione!

👇
ATTENZIONE ❌
📌 Regole dell’esercizio di scrittura (leggere con attenzione):
– scrivete nei commenti sotto questo articolo;
– si può scrivere solo un commento a persona;

– utilizzate fino ad un massimo di 300 parole;
– il breve racconto deve parlare dei personaggi (lui “Valentino”, lei “San”), dell’ambiente (luna) e dell’oggetto (giostra);

– per il conteggio delle parole fate attenzione a questo esempio: “l’albero” sono due parole e non una. Il computer, visto che sono attaccate, ne considera solo una, sbagliando il conteggio finale.

👇
La breve storia/frase, per essere pubblicata su Lettera32 Il Blog, deve essere INEDITA e non pubblicata né su carta (libro/riviste/ecc.), né su e-book, né tantomeno su nessun altro canale, sito, social, ecc.. Tutti coloro, che non rispetteranno questa regola, verranno esclusi dall’iniziativa con la conseguente cancellazione del loro breve componimento.

👉Le storie più carine e significative verranno pubblicate sui canali del Blog Lettera32.

“Scrivere… scrivere… scrivere… occorre fare sempre esercizio con penna e foglio in ogni modo e maniera.”

Questo il link del nostro sito, dove trovate gli esercizi di scrittura da noi proposti:
👉 Esercizi di scrittura.

Cosa aspetti… elabora le idee e… scrivi adesso nei commenti!!! Le pubblicazioni delle frasi non seguiranno un calendario preciso, quindi… continuate a seguirci tutti i giorni, come fate sempre!

👇
👇
👇
Queste i brevi racconti selezionati.
Buona Lettura.

***

👇
👇
👇
Vuoi tornare a leggere gli altri esercizi di scrittura proposti da Lettera32 Il Blog?
Clicca su #EserciziDiScrittura.

Qui sotto troverai i commenti dei nostri autori relativi all’esercizio in questione.
👇

#EsercizioDiScrittura #25 – Paradosso – Breve storia per San Valentino – Lettera32 Il Blog
Esercizio di scrittura #25 – Tema SAN VALENTINO
Tags:             

6 pensieri su “Esercizio di scrittura #25 – Tema SAN VALENTINO

  • Febbraio 10, 2022 alle 11:03 pm
    Permalink

    Mia cara SAN,

    Ti amo, ti amo da impazzire. Adoro ogni cosa di te, ogni tua piccola stranezza, ogni tua abitudine bizzarra, a cominciare dal tuo nome. San: non esiste un tale nome femminile qui sulla Terra.

    Farei qualsiasi cosa per te, pur di conquistarti il cuore e renderti felice. Attraverserei i mari, scalerei montagne, andrei a caccia dei tesori più preziosi, sconfiggerei mostri e draghi, ti porterei persino sulla LUNA. 

    Ah no, dimenticavo, questo non è necessario! Ci sei già, sulla Luna; tu ci vivi sulla Luna, è la tua patria, la tua casa! Ora sì, ricordo perfettamente le nostre passeggiate lunari, quando ti incontrai e ti conobbi la prima volta. (Com’ero arrivato fin lassù? È un mistero irrisolto, ma fu amore a prima vista). Ricordo le nostre passeggiate mano nella mano, sul suolo lunare roccioso e spoglio, butterato di crateri, nella luce candida riflessa. Emozioni indescrivibili, indimenticabili! 

    Sai che ti dico, cara San? Che vorrei proprio tornarci lì da te, sulla Luna; muoio dalla voglia di rivederti, di condividere un’altra passeggiata notturna. 

    Ma come arrivarci? Questa volta coscientemente? In astronave? Troppo banale. Del resto, dove recuperare un’astronave adatta? Idea! Con un giro di GIOSTRA! Perché no? Su un ottovolante, di quelli con discese vertiginose. O quelle giostre che girano in tondo veloci come il vento e ti danno l’impressione di volare. Oppure sui cavalli a dondolo: immagina che uno di essi possa staccarsi dalla giostra e galoppare in alto nel cielo, tra le nubi, dove vuole, fino ad arrivare a te. 

    Sì, è deciso, farò così. Aspettami, un altro giro di giostra e arrivo!

    Tuo, VALENTINO. 

    Rispondi
    • Febbraio 14, 2022 alle 11:39 am
      Permalink

      Silvia… Complimenti! Il tuo paradosso di “SAN” e “VALENTINO” verrà pubblicato sui nostri canali social, lunedì 14 febbraio. ❤

      A partire dalle ore 9,00 della mattina fino alla sera (ad intervalli di un’ora circa tra una pubblicazione e l’altra ), verranno pubblicate tutte le storie e i paradossi selezionati dal nostro Staff. 😍

      👉 Non ti resta che seguirci e scoprire quando verrà pubblicato anche il tuo!

      📍 #Leggi, #commenta e #condividi e soprattutto… continua a seguirci!

      Cogliamo l’occasione per augurarti un Buon #SanValentino! 😍

      Lo Staff di Lettera32 Il Blog ❤

      Rispondi
  • Febbraio 11, 2022 alle 6:46 pm
    Permalink

    GIOSTRA UGUALE ATTRAZIONE

    CiocioSan, San per gli amici perché quel nome pucciniano scelto dai genitori amanti della lirica non le piaceva punto, conobbe Valentino lo stripper al lavoro, nel locale “Alluna all’una sulla Luna”. Veramente al proprietario piaceva molto anche l’insegna “Delle due l’una” perché sapeva di essere un indeciso, poi aveva optato per un neon lungo e luminoso nella speranza di attirare più clienti, in fondo non voglio mica la Luna, si era detto. Nonostante gli sforzi il locale seeeeempre vuoto, un mortorio ragazzi che nemmeno nella stanza di un anatomopatologo. Praticamente solo loro due: San e Valentino. San, la barista, era astemia, taciturna e permalosa. Ogni volta che Valentino le diceva: “San… Bitter!” non capiva se fosse un’ordinazione o una presa per i fondelli. Allora ribatteva: “Oh, Valentino, vestito di nuovo!”, ma non nel senso pascoliano del termine: lui s’era proprio rimesso i vestiti di nuovo; d’accordo fare lo spogliarellista, ma era timido, per andare a bere un goccio al bancone meglio mettersi addosso qualcosa oltre al perizoma. Va-lentino in amore andava lemme lemme. Corteggiò San lentamente, gradualmente, doviziosamente. Ma pure troppo! Per mesi e mesi e mesi avanti così. San si era bella e stufata. Un giorno per dargli una scossa d’adrenalina gli preparò il cocktail Giostra, pensando “giostra uguale attrazione. Vediamo se bevendo l’intruglio ‘sto morto di sonno si riscuote.”
    Lui bevve. Si guardarono negli occhi. Sul maxischermo del locale San e Valentino videro i loro nomi scritti dentro un grande cuore rosso e qualcosa in loro scattò, o scottò, oh insomma. Si misero insieme. Decisero fosse meglio restare uniti per la vita altrimenti tutti gli anni a seguire ogni 14 febbraio ‘na valanga di cuori dappertutto con la scritta SAN VALENTINO sai che visione sbrancabudella.

    Rispondi
    • Febbraio 14, 2022 alle 12:01 pm
      Permalink

      Patrizia… Complimenti! Il tuo paradosso di “SAN” e “VALENTINO” verrà pubblicato sui nostri canali social, lunedì 14 febbraio. ❤

      A partire dalle ore 9,00 della mattina fino alla sera (ad intervalli di un’ora circa tra una pubblicazione e l’altra ), verranno pubblicate tutte le storie e i paradossi selezionati dal nostro Staff. 😍

      👉 Non ti resta che seguirci e scoprire quando verrà pubblicato anche il tuo!

      📍 #Leggi, #commenta e #condividi e soprattutto… continua a seguirci!

      Cogliamo l’occasione per augurarti un Buon #SanValentino! 😍

      Lo Staff di Lettera32 Il Blog ❤

      Rispondi
  • Febbraio 11, 2022 alle 11:59 pm
    Permalink

    I coriandoli di S: Valentino

    San, la proprietaria di “ La Luna Park Bisticci e Pasticci “ guardò il calendario: mancavano pochi giorni al 14 Febbraio e doveva sbrigarsi per regalare alle coppie una festa strepitosa.
    Sulla giostra, però, sarebbero montate non le coppie innamorate, bensì quelle lacerate, che si detestavano, che avevano deciso di lasciarsi.
    Pubblicò l’evento sul sito “ Scontri nell’autoscontro “ e con scetticismo attese le adesioni.
    Rimase invece meravigliata quando vide una fila interminabile di individui davanti al botteghino per il ritiro del biglietto, che guardavano l’ex con espressione sinistra.
    La musica era stata selezionata a dovere, da “ Se mi lasci non vale “ a “ Perdere l’amore “ passando per “ La mia storia tra le dita “… il bello è che a bordo della giostra ciascuna coppia scoppiata avrebbe dovuto cantare in modo allegro e usando i contrari delle parole.
    A esempio “ Se mi lasci non vale “ sarebbe diventata Se mi prendi conta; “ Perdere l’amore “ si sarebbe intonata come: Trovare l’Amore, quando diventa giorno… e così via.
    L’ unico nome che doveva rimanere intatto era Amore.
    Qualcuno si chiese il perché di quel limite, in fondo Odio non era l’antitesi di Amore?
    Ma “ Ti odio “ era stata l’espressione con cui San aveva perso Valentino mettendolo alla porta, supponendo una sua infedeltà, rivelatasi invece infondata. Se n’era pentita, sebbene rassegnata ad accettare il destino.
    Nel Parco dei divertimenti ugole e corpi si misurarono con note e testi all’inverso tra risa e imbarazzati abbracci.
    Così, dal nero carbone befanesco a forma di picche al rosso cioccolatino a forma di cuore fu un attimo.
    Tutto si capovolse e dalla Luna, quella vera, scesero i coriandoli di S. Valentino, mentre
    quello in carne e ossa uscì da una velina di bacio Perugina per il sorriso di San.
    La ragazza, piangendo, lo baciò.

    Rispondi
    • Febbraio 14, 2022 alle 12:44 pm
      Permalink

      Grazia… Complimenti! Il tuo paradosso di “SAN” e “VALENTINO” verrà pubblicato sui nostri canali social, lunedì 14 febbraio. ❤

      A partire dalle ore 9,00 della mattina fino alla sera (ad intervalli di un’ora circa tra una pubblicazione e l’altra ), verranno pubblicate tutte le storie e i paradossi selezionati dal nostro Staff. 😍

      👉 Non ti resta che seguirci e scoprire quando verrà pubblicato anche il tuo!

      📍 #Leggi, #commenta e #condividi e soprattutto… continua a seguirci!

      Cogliamo l’occasione per augurarti un Buon #SanValentino! 😍

      Lo Staff di Lettera32 Il Blog ❤

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: