Il pane e le zeppole

di Cinzia Micci

“Non si vive di solo PANE”.

Lui, che di pane ne aveva sempre visto poco, e di companatico ancor meno, il significato del detto non lo aveva mai compreso.
A quindici anni, di pane ne avrebbe voluto mangiare a sazietà. Le lasagne, i cannelloni, il pollo arrosto, l’agnello allo scottadito, poi, se li sognava addirittura la notte. Qualcuno lo avrebbe definito un materialista, in realtà era solo un povero. Povero in canna. Nato da una famiglia che discendeva da molteplici generazioni di diseredati. Se qualcuno avesse percorso a ritroso il suo albero genealogico, vi avrebbe trovato unicamente lo stigma della fame.

Un giorno la vide e ne rimase folgorato. La figlia del nuovo gestore della salumeria. Rosea, rotonda e piena come un maialino. Bionda. Tenera. Pastosa come uno strudel. Bellissima.

Per giorni ne spiò i movimenti. Quando la vide addentare con voluttà uno sfilatino imbottito, capitolò e decise di farsi avanti. Era divenuta la protagonista di ogni sua più recondita FANTASIA.

Nel vederlo arrivare al cancello della scuola, all’uscita, lei arrossì violentemente. VALENTINO non passava inosservato, con i begli occhi azzurri e il ciuffo ribelle, e lei aveva notato da tempo i suoi appostamenti discreti.

Valentino le si avvicinò in silenzio, fissandone intensamente le gote: due mele zuccherine.

Fu lei a parlare per prima. “Mi chiamo SAN” e arrossì di nuovo, violentemente. Lui la baciò, allora, e gli parve di bere dalla sua bocca un delizioso distillato di innumerevoli sapori di sublime bontà.

“Mi chiamo Valentino. Stiamo insieme?” Le chiese. Le la baciò di nuovo.

Festeggiarono il loro amore con un enorme vassoio di zeppole che San, generosamente, aveva acquistato per entrambi.

“Non si vive di solo pane…” pensò Valentino. Finalmente aveva compreso che anche le zeppole sono importanti. E l’amore di una ragazza saporita come le fettuccine al ragù.

***

Se vuoi leggere altri componimenti relativi a questa Silloge, clicca sul link: San & Valentino (Storia d’amore e paradossi) – San Valentino 14 febbraio 2022

Il pane e le zeppole – Cinzia Micci -Lettera32 Il Blog
Il pane e le zeppole
Tags:         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: