“Nero”

di Angela Rosauro

in silenzio
la notte avvolge le forme
tutto non sembra
un latrato irriverente
irrompe
sono qui
sono notte
è l’ora dei briganti
e degli assassini
non ho paura di me
sono ombra
sono qui
alzo una mano
conosco il moto
la sua immagine mentale
possiedo
sono male
sono nero
di obliqui pensieri l’odore
riconosco
il tuo richiamo stantìo
rovista tra le pieghe opache
ma il nero
buca le pupille
sono tardi sono inerme
i passi non muovono i piedi
non saprebbero dove andare
dicono che verrà aurora
con il suo fendente
a indicarci la strada

***

Se vuoi leggere altri componimenti relativi a questa Silloge, clicca sul link: Silloge #Ombra

Nero – Angela Rosauro – (Concorso Letterario #Ombra) – Lettera32 il Blog
“Nero”
Tags:             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: