“Tra me e la mia ombra”

di Rita Rucco

Tra me e la mia ombra
una vita distratta
una frase volgare
una mano violenta

Tra me ed il buio
è un passo soltanto
intriso di rosso scarlatto
poi grumi scuriti dal tempo

Tra me e il mio sorriso
un ricordo sepolto
un presente di tonfi
di cuore assaltato

La mia ombra
mi guarda-mi scruta
i suoi occhi cerchiati
mi gridano piano mi invitano al salto

Frasi volgari-mani violente-sorrisi tirati
occhi blasfemi-grida silenti

Poi un urlo si alza
a squarciare il silenzio
La mia ombra sorride lucente
offrendomi i seni

In un balzo fugace-inesperto
fuori dall’angolo oscuro
allatterò bambina
rinascendo dal ventre dell’ombra
alla vita

***

Se vuoi leggere altri componimenti relativi a questa Silloge, clicca sul link: Silloge #Ombra

Tra me e la mia ombra – Rita Rucco – (Concorso Letterario #Ombra) – Lettera32 il Blog
“Tra me e la mia ombra”
Tags:             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: